Disinfestazione Insetti Striscianti

Home / Disinfestazione / Disinfestazione Insetti Striscianti

Le attività di disinfestazione di La Mimosa

Spazi domestici, ambienti industriali e ambienti pubblici favoriscono lo sviluppo e la proliferazione di una grande varietà di insetti infestanti striscianti (come ad esempio formiche, cimici, scarafaggi, ecc.).

Per insetti striscianti si intendono tutti quelli che non hanno le ali, oppure le hanno ma non le utilizzano per muoversi.

Anche alcune specie di aracnidi (ad esempio ragni, acari, scorpioni, ecc.), pur non appartenendo alla famiglia degli insetti, vengono comunemente inseriti tra gli insetti striscianti.
Prevenire ed eliminare danni all’ambiente, ai prodotti, alle confezioni; prevenire malattie e proteggere la salute dei propri dipendenti, dei propri familiari e degli animali domestici; rispettare le norme di igiene ambientale: tenere sotto controllo la presenza di insetti infestanti è una priorità per aziende e singoli privati.

Gli interventi mirati di La Mimosa hanno lo scopo di eliminare l’agente infestante e prevenirne la ricomparsa degli insetti striscianti.

Una piccola macchiolina di sangue è il segnale tipico dell’infestazione da cimici da letto.

Uno dei principali fattori che contribuiscono alla diffusione delle cimici dei letti è sicuramente l’aumento dei viaggi da parte delle persone, e di conseguenza l’aumento del numero di notti passato nelle strutture ricettive, dove è più facile divenire soggetti attivi nella propagazione di questo tipo di infestazione. Per questo le cimici dei letti, che si propagano con facilità attraverso fessure e prese elettriche, vengono definite le “pulci del viaggiatore“.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da cimici da letto.

La processionaria rappresenta una minaccia grave per l’ambiente e per le persone

La larve delle processionarie sono particolarmente diffuse nelle aree temperate, si cibano di pini, larici, cedri e querce. Inoltre, durante lo stadio larvale tale insetto presenta una peluria urticante che contiene una sostanza tossica irritante detta “taumetopoeina”. Tale sostanza è un’arma estremamente efficace, che provoca reazioni allergiche causate dal semplice contatto. Può provocare anche il ricovero delle persone, ma le conseguenze possono essere molto gravi anche per gli animali domestici, nel caso in cui l’insetto entri in contatto diretto con la loro bocca o lingua.

L’Italia è particolarmente colpita dalle infestazioni di processionarie. L’area di distribuzione di questo insetto aumenta del 10{bdb79a290354a7330cabdf8f5b3bce3a0d81e70680115b7f3a207553e1449a1a} ogni anno e ha cominciato a rappresentare un problema grave in molte regioni d’Europa.

I trattamenti contro questi infestanti richiedono molta attenzione e l’intervento di professionisti, per questo è bene informarsi accuratamente su caratteristiche e abitudini delle processionarie, evitando di agire con metodi fai da te.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da processionarie.

Le termiti del legno sono difficili da scovare prima che l’infestazione sia in uno stato avanzato.

Le poche specie presenti in Italia (delle circa 2400 esistenti, molte vivono esclusivamente nelle regioni tropicali del Mondo) sono note soprattutto per i danni a legno e a materiali cartacei. Queste termiti del legno vivono in ambienti protetti, sono perciò difficili da trovare prima di vedere i danni.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da termiti.

Nella maggior parte dei casi ci si accorge della presenza degli scarafaggi solo quando l’infestazione è già in fase avanzata.

Per questo è molto importante, nei luoghi dove le blatte amano proliferare, cioè negli ambienti domestici, nei ristoranti, nei bar, ecc., fare attività di prevenzione che permetta di rilevarne tempestivamente la presenza, quando il problema può essere eliminati agevolmente.

Delle oltre 4000 specie conosciute, quasi tutte hanno abitudini che interferiscono con le attività dell’uomo in modo nullo oppure marginale, ma le specie domestiche provocano danni economici causati alle derrate alimentari, rese inservibili dal punto di vista commerciale, e danni alla salute per la trasmissione di organismi patogeni.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da scarafaggi.

Le pulci sono un problema soprattutto in presenza di animali domestici.

Per cani e gatti ci sono dei prodotti che contrastano l’infestazione del loro manto, ma che però non difendono il proprietario o l’abitazione.

E’ molto difficile proteggere gli animali da questo tipo di infestazione perché è assai complicato identificare e localizzare eventuali covi di pulci: le uova infatti sono estremamente piccole e difficili da trovare.Il fastidio più grandi che deriva dalle pulci è il loro morso. Anche se non dolorosi, possono causare prurito e fastidiosi eritemi.

Il nostro Staff  saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da pulci.

Le formiche possono causare un’infestazione duratura e difficile da combattere.

Le formiche rappresentano un problema grave soprattutto quando riescono ad insediarsi in cucina.

Percorrono distanze elevate alla ricerca di cibo, creano delle piste sicure e si concentrano intorno alle fonti di cibo. La presenza delle formiche è segnalata da accumuli di polvere attorno a piccoli pertugi che si trovano alla base delle pareti esterne.

Di solito le infestazioni da formiche hanno cadenza stagionale, presentandosi soprattutto nei mesi primaverili ed estivi.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da formiche.

Il pesciolino d’argento può costituire un grande problema per libri, fotografie, dipinti, stucchi e altri articoli domestici contenenti amido o cellulosa.

Il nome deriva dal colore blu-argenteo e dai rapidi movimenti a scatti, simili a quelli di un pesce.

Un pesciolino d’argento può vivere da due a otto anni. A una temperatura compresa fra 25 e 30 gradi, la femmina depone circa un centinaio di uova, preferibilmente in ambienti riparati come fessure o crepe.

Il pesciolino d’argento cerca gli ambienti umidi e poco illuminati: è facile quindi individuarli in cucina, nel bagno, in cantina e in soffitta.

Il cibo preferito del pesciolino d’argento sono le sostanze che contengono amido o polisaccaridi come la destrina usata negli adesivi: l’insetto ama quindi la colla e derivati latticini zuccherini, le legature dei libri, le foto, i francobolli, lo zucchero e la polvere. Non disdegna neppure cotone, lino, seta, insetti morti o persino la sua stessa exuvia (la pelle persa nella muta). In caso non trovi altro cibo, il pesciolino d’argento può arrivare a rovinare capi in pelle (cinture, scarpe) o indumenti in fibra sintetica. Tuttavia, può restare senza cibo per mesi.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da pesciolino d’argento.

I ragni costituiscono un particolare fastidio in casa soprattutto a causa delle loro ragnatele.

Ci sono 46.738 specie conosciute di ragni ma il morso della maggior parte di loro ha un leggero o nessun effetto sulle persone. Solo due gruppi, la vedova nera e la Loxosceles reclusa, sono considerati pericolosi per l’uomo.

Tuttavia molte persone hanno una paura innata dei ragni. In molte persone il solo parlare di ragni provoca ribrezzo e repulsione.

La loro presenza in casa è comunque certamente considerata un fastidio. Non c’è un punto preciso che prediligono. Sono attratti da caldo, piccoli spazi bui come fessure nel muro, angoli, sfiati d’aria, e grondaie di casa. Altre specie invece preferiscono rimanere negli spazi esterni, tessono le proprie tele nei porticati, in giardino o vicino all’illuminazione esterna.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da ragni.

Le zecche possono essere pericolosi agenti di trasmissione di malattie infettive e sono sempre più diffuse in Italia e nel centro Europa.

La zecca è un parassita appartenente alla famiglia degli Aracnidi che si nutre di sangue di uccelli, di anfibi, di rettili e naturalmente di mammiferi, tra cui l’uomo.
La sua tattica è posizionarsi sugli estremi delle piante in attesa delle proprie vittime.

Prediligono ambienti umidi e ombreggiati, in particolare apprezzano erba, prati incolti e cespugli. Con l’abbandono delle campagne e delle zone montuose sono aumentati prati e boschi incolti, quindi gli habitat favorevoli per la proliferazione di questo infestante.

Il nostro Staff saprà consigliarti e intervenire nel migliore dei modi per sconfiggere l’infestazione da zecche.

Le infestazioni possono danneggiare strutture ornamentali in legno,  strumenti musicali, strumenti in legno e, su più ampia scala,  pavimenti in legno, falegnameria e legni strutturali. E’ essenziale  individuare precocemente la presenza di mobili, travi o suppellettili  in legno tarlati per evitare infestazioni degli acari del tarlo.

Tali  parassiti pungono anche le persone provocando prurito ed una forte  reazione allergica.

Richiesta di intervento

    Per cosa di contatti?